Benvenuto su zavattarello.onlineEntraRegistrati+39 366 4975518+39 0383 589132info@zavattarello.online

  • +39 0383 589132
  • This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
Image

COSA POSSO ASPETTARMI DA UNA RESIDENZA PER ANZIANI

Continuare a vivere la vita desiderata in un ambiente che supporta l’anziano e le sue esigenze.

Una Residenza Sanitaria per Anziani - o RSA - è una casa che accoglie persone dai 65 anni in su, autosufficienti, parzialmente non autosufficienti o non autosufficienti e quindi bisognose di assistenza sanitaria specifica.

Si tratta di comunità dove l’anziano trova una nuova casa, sicura e confortevole e dove può trascorrere il tempo in completa privacy o partecipando alle molte attività di intrattenimento studiate per lui. Qui l’anziano trova personale sanitario e operatori specializzati pronti ad assisterlo 24 ore su 24.

I familiari possono delegare completamente l’assistenza e la sicurezza del proprio caro, concentrandosi così solo sul loro ruolo di portatori di affetto che, senza gli affanni e le preoccupazioni del sapere il genitore solo a casa, potrà esplicarsi in modi nuovi e importanti, in grado di restituire tempo di qualità alla relazione.

Quando l’ambiente domestico inizia a diventare un rischio per l’incolumità dell’anziano, quando anche fare la spesa e prepararsi da mangiare diviene faticoso, la scelta di una residenza può liberare da molte preoccupazioni:

  • non ci si deve più preoccupare di mantenere la casa in ordine e pulita, nè di prepararsi i pasti;
  • si può continuare ad avere la propria privacy e allo stesso tempo instaurare nuove relazioni di qualità con gli altri ospiti, che aiutano a fugare la solitudine che spesso caratterizza la vita di un anziano in una città dove tutto diviene ostile e difficile;
  • non ci si deve più preoccupare di cure, medicine, terapie: c’è qualcuno che pensa a noi e ci assiste in ogni bisogno.

Nella residenza inizia un nuovo capitolo della storia della nostra vita, ricco di scoperte, di serenità, di esperienze che magari non si è mai avuto il tempo di fare.

Molte residenze offrono la possibilità di soggiorni per brevi periodi: un’ottima opportunità per prendere confidenza con gli ambienti o per trascorrere un periodo lontano dalla città, magari durante il caldo dell’estate, con la tranquillità, per i propri cari, di sapere l’anziano in un ambiente piacevole e protetto. Il ricovero temporaneo può inoltre essere la migliore soluzione in caso di necessità di un periodo di riabilitazione a seguito di un intervento o una malattia, poichè tutte le cure che servono sono disponibili nello stesso luogo, 24 ore su 24. 

Le 10 cose da verificare quando scelgo una residenza

  1. La struttura deve avere tutte le autorizzazioni di legge per esercitare attività socio-sanitarie. E’ consigliabile verificare come prima cosa che la residenza che si sta valutando, sia inserita negli elenchi regionali o comunali di competenza, consultabili anche via Internet dai siti di Comuni e Regioni.
  2. La residenza deve avere una carta dei servizi liberamente consultabile. In ogni struttura di Anni Azzurri trovate quella aggiornata. E’ un documento molto importante perchèè di fatto la dichiarazione dell’impegno e delle modalità con cui siamo tenuti a prenderci cura dei vostri cari.
  3. Non accontentarsi di quello che viene scritto nelle brochure delle residenze o detto al telefono: è importante recarsi di persona alla struttura (tutte le residenze serie offrono questa possibilità) e vedere con i propri occhi gli ambienti, parlare con i responsabili e con gli ospiti. Meglio se questa visita viene compiuta insieme dalla persona interessata al ricovero e dai suoi parenti o tutori.
  4. Durante la visita esplorativa, è bene verificare che al momento dell’ingresso nella RSA l’ospite sia oggetto di una valutazione da parte dei medici della struttura e venga predisposto un Piano di Assistenza Individualenel quale devono essere fornite tutte le indicazioni su quanto c’è da fare per garantire un’assistenza appropriata secondo i bisogni della persona. Ciò significa che tutto il personale della RSA si prenderà cura della persona seguendo le indicazioni contenute nel Piano.
  5. Informatevi inoltre sulla tipologia di figure professionali medico infermieristiche presenti nella struttura e sulle modalità della loro presenza (24 ore su 24, solo in alcuni orari della giornata, a chiamata).
  6. Verificate che, se necessario, l’ospite possa ricevere assistenza per il consumo dei pasti.
  7. È preferibile scegliere una Rsa che - nella carta dei servizi - indichi standard generali e specifici delle prestazioni rese all’utenza come obiettivi di qualità.
  8. Verificate che i responsabili della struttura consentano all’ospite di fare eventuali “rientri” temporanei nel proprio domicilio.
  9. Prendete in considerazione solo residenze non troppo lontane dall’abitazione dell’anziano, poichè il trasferimento lontano o addirittura in un’altra regione, può favorire un senso di sradicamento con conseguenze negative sul piano psichico.
  10. Indice di trasparenza e affidabilità della RSA può essere anche la collaborazione con la comunità locale e il supporto di volontariato del territorio nonchè di iniziative congiunte.

QUANDO È IL MOMENTO DI PENSARE A UNA RESIDENZA?

Scegliere di trasferirsi in una residenza per anziani è una delle decisioni più importanti di una vita.
Va presa con consapevolezza e convinzione. Per aiutare l’anziano a valutare quando è il momento di farlo, abbiamo messo a punto il seguente breve questionario, al quale rispondere con sincerità insieme ai propri cari.

Le domande da porsi per decidere in modo consapevole

  1. Mi sento solo e isolato dal mondo nella mia casa?
  2. Faccio sempre più fatica a prepararmi i pranzi e a sbrigare le faccende di casa?
  3. Mi piacerebbe poter frequentare persone della mia età?
  4. Vorrei avere delle occupazioni che mi aiutino a combattere noia e solitudine?
  5. Ho paura che mi capiti qualcosa in casa o mi ammali e non ci sia nessuno per aiutarmi?
  6. Sono sempre più distratto e sbadato e ho paura di combinare qualche guaio in casa?

Se la risposta alla maggior parte di queste domande è “sì”, allora potrebbe essere il momento di considerare la scelta di una residenza.

I passi da compiere quando si è deciso

Come per tutte le decisioni importanti, anche quella di trasferirsi in una residenza richiede tempo, riflessione e preparazione. Di seguito alcuni suggerimenti per aiutarvi nella scelta:

  1. Raccogliete informazioni su cos’è una residenza e qual è la tipologia di servizi che offre.
  2. Cercate le risposte alle vostre domande e ai vostri dubbi.
  3. Pianificate con anticipo la vostra decisione e mettetene al corrente i vostri cari, così da mantenere il pieno controllo sulla vostra scelta. Sebbene l’età media in cui si decide il ricovero in una residenza sia intorno agli 85 anni, è bene raccogliere tutte le informazioni molto prima.
  4. Fate una lista delle residenze preferite.
  5. Pianificate una visita alle residenze che vi ispirano maggiormente in compagnia dei vostri cari.
  6. I vostri cari possono supportarvi in una scelta consapevole

COSA RENDE DIVERSI NELL’ASSISTENZA AGLI ANZIANI LA RSI DI ZAVATTARELLO

La sua missione

Sono specializzati nei servizi di assistenza alla persona anziana e sono in grado di proporre soluzioni adeguate alle esigenze e alle scelte dei suoi ospiti e delle loro famiglie. Professionalità, accoglienza, umanità e attenzione. Gli addetti lavorano con entusiasmo e competenza per fornire agli anziani un contesto a misura dei loro sentimenti e necessità. La Residenza offre sempre ambienti accoglienti in cui vivere, interagire e ricevere visite, perché la terza età sia un periodo in cui la nostra storia prosegue con serenità e gioia.

Approccio assistenziale

I progetti assistenziali intrapresi  mirano a stimolare l’anziano in tutte le sue funzioni residue, senza però sostituirsi alle sue abilità, per quanto compromesse. Per tutte le persone prese in carico viene realizzato un progetto personalizzato, che tiene conto del quadro clinico specifico. Obiettivi e azioni vengono definiti con il paziente e la sua famiglia, che vengono coinvolti in ogni scelta del percorso. Viene inoltre promossa una cultura della misurazione continua e oggettiva dei risultati ottenuti. Ogni momento della giornata e tutte le attività quotidiane vengono valorizzate in chiave di stimolazione e gestito da team composti da professionisti con competenze idonee alla valutazione e trattamento delle diverse problematiche degli ospiti.

La filosofia del sorriso

Il sorriso e il clima familiare rappresentano il tratto caratteristico del soggiorno nella RSI di Zavattarello. Siamo convinti che l’assistenza medica specialistica e i più attuali percorsi di stimolazione e rieducazione possano così rafforzare la propria efficacia. L’impegno costante del personale è quello di far sentire ogni ospite come a casa propria. Il calore umano e la reale attenzione alle esigenze individuali è comune a tutti gli operatori e presente in tutti gli ambienti: da quelli destinati alle terapie a quelli dedicati alla socializzazione.

I nostri Valori

  • Rispetto
    È per noi il riconoscimento dell’unicità e della diversità di ogni persona.
  • Trasparenza
    È l’impegno verso comportamenti sinceri e coerenti, la chiarezza nei rapporti e la condivisione di informazioni e obiettivi.
  • Professionalità
    È la volontà di esercitare con rigore e competenza il nostro ruolo e di crescere attraverso il costante aggiornamento e approfondimento.
  • Responsabilità
    È la consapevolezza del nostro agire per il benessere delle persone e ci porta ad operare con integrità, nel rispetto degli impegni assunti.
  • Spirito di Squadra
    È la condivisione degli obiettivi, che ci porta a lavorare insieme valorizzando il contributo di ognuno.
  • Valorizzazione della Persona
    Significa per noi capacità di relazione, ascolto e interpretazione nei confronti dei nostri ospiti, colleghi e collaboratori.
  • Passione
    Anima il nostro lavoro. E’ l’energia positiva che trasmettiamo alle persone che ci circondano e che ci dà la carica quotidiana.

UN GRUPPO AFFIATATO DI PERSONE A VOSTRA DISPOSIZIONE IN OGNI RESIDENZA

All' interno delle residenze opera un team affiatato di professionisti che si dedicano con competenza e entusiasmo all'assistenza agli anziani.

In funzione dei bisogni degli ospiti accolti, l’equipe di professionisti presenti all’interno delle nostre residenze può comprendere:
  • Il Direttore della residenza
    Dirige e coordina la struttura sotto tutti gli aspetti amministrativi e sanitari.È il punto di riferimento del personale, dell’ospite e dei familiari per qualsiasi necessità.
  • Il Direttore o il responsabile Sanitario
    Si occupa delle ammissioni degli ospiti, delle valutazioni periodiche del loro stato di salute e dei protocolli sanitari. Coordina inoltre medici e paramedici e controlla l’appropriatezza delle cure.
  • Il Fisiatra
    Nei nuclei di riabilitazione, il Fisiatra valuta e affronta le problematiche relative alla limitazione dell’autonomia dell’ospite e ne stima le capacità di partecipazione, in relazione al proprio ambiente fisico, familiare, lavorativo e sociale. Coordina il team riabilitativo interdisciplinare nella realizzazione del progetto riabilitativo che ha come obiettivo il massimo recupero delle abilità e funzioni residue, con un approccio globale al paziente.
  • I Fisioterapisti
    Si occupano della fisioterapia finalizzata al recupero del movimento, alla prevenzione dei danni legati all'immobilità, al mantenimento e alla valorizzazione delle capacità residue. I fisioterapisti collaborano con infermieri, operatori socio-sanitari e con l'equipe psico-socio-educativa al fine di mantenere la soddisfazione dell'ospite, promuovendo il suo benessere fisico.
  • L’Equipe socio-educativa
    È composta da educatore/animatore e/o assistente sociale, che collaborano con i famigliari nella programmazione del ricovero e nel processo di accoglienza. Al momento dell’ingresso nella Residenza, acquisiscono le informazioni essenziali a un inquadramento adeguato dell’ospite per la compilazione del piano assistenziale individualizzato (PAI). L’Equipe, in collaborazione con il personale socio-sanitario, infermieristico e riabilitativo, lavora quotidianamente accanto all’Ospite in una relazione di cura volta all’ascolto e alla realizzazione di attività finalizzate al benessere, alla prevenzione ed alla riabilitazione, favorendo il mantenimento delle autonomie e lo sviluppo delle potenzialità e delle relazioni interpersonali.
  • Il Coordinatore dei servizi infermieristici e socio-sanitari
    Si occupa dell’organizzazione e del controllo di tutte le attività e delle procedure assistenziali della Residenza. Coordina il personale socio-assistenziale e infermieristico.
  • Gli Operatori socio-sanitari
    Presenti nelle 24 ore, si occupano degli interventi di tipo assistenziale in collaborazione con il personale medico, il responsabile dei servizi infermieristici e le altre figure professionali. Svolgono un’attività indirizzata a soddisfare i bisogni primari della persona. In particolare, le attività dell'operatore socio sanitario riguardano l’assistenza diretta dal punto di vista domestico alberghiero (assistenza all’assunzione dei pasti) e l’ intervento igienico- sanitario (assistenza all’igiene corporea). Le loro funzioni sono di grande importanza, non solo dal punto di vista tecnico, ma anche di relazione: poiché essi sono gli operatori costantemente presenti nei nuclei e diventano il punto di riferimento degli ospiti.

PIANO ASSISTENZIALE INDIVIDUALE (PAI)

Al momento dell’ingresso in struttura il medico e l’équipe multiprofessionale elaborano con l’ospite e i suoi famigliari interventi condivisi di cura e assistenza per preservarne le abilità residue e prevenire il decadimento fisico e cognitivo.
La struttura ha voluto andare oltre il PAI, per offrire un qualcosa in più per il benessere dell’anziano.

La Residenza Sanitario-Assistenziale di Zavattarello dispone di 37 posti letto accreditati
Inoltre è attivo il Centro Diurno Integrato con 10 posti autorizzati e accreditati, che fornisce agli utenti servizi assistenziali, sanitari, fisioterapici, di mensa e animazione

Il servizio mensa è a disposizione anche delle scuole materna, elementare e media inferiore.

Orari di ricevimento parenti

dalle 8.00 alle 12.00 
dalle 13.00 alle 18.00

le domande di ingresso e la relazione sanitaria debitamente compilate possono essere inviate: 
 via fax al numero 0383 589766 
 via email all'indirizzo crzavatt@yahoo.it.

http://www.zavattarello.org/casa_riposo.html

------------------------------------------------------------------------------------------------
------------------------------------------------------------------------------------------------
------------------------------------------------------------------------------------------------

Castello Dal Verme

Visite al museo guidate, eventi privati e molto altro
Informati

Il Comune di Zavattarello è su whatsapp!

Invia un messaggio whatsapp con "Accetto - nome cognome" al n° 3518161906: riceverai aggiornamenti in tempo reale su emergenze, eventi e notizie di pubblica utilità.

Il Clima

Il clima è caldo e temperato in Zavattarello. Esiste una piovosità significativa durante tutto l'anno.

Overcast Clouds

22.54°C

Zavattarello

Overcast Clouds
Humidity: 64%
Wind: W at 0.28 M/S
Saturday
Light rain
13.99°C - 26.94°C
Sunday
Scattered Clouds
16.76°C - 29.26°C
Monday
Light rain
17.04°C - 25.71°C
Tuesday
Light rain
16.4°C - 28.69°C
Wednesday
Light rain
16.46°C - 26.26°C

Contattaci

© 2022 Zavattarello.Online. Powered by Aggreghiamoci.Online